..::.. G.S CEP 1973 ..::..

Via Antica Romana di Pra 8 Genova-Pra
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi
REGISTRATI ANCHE TU SUL FORUM E RICEVERAI LA MAIL SU TUTTE LE NOVITA' DELLA SCUOLA CALCIO !
SE HAI FOTOGRAFIE, ARTICOLI DI QUOTIDIANI O ALTRO ANCORA INVIALI ALL'INDIRIZZO MAIL : staffgscep@gmail.com verranno pubblicati nelle varie sezioni
Ultimi argomenti
» GS CEP il calcio che fa miracoli......
Mar Mag 07, 2013 9:44 pm Da Lino

» Torneo Fulgor Squadra 2005 3° classificati
Lun Apr 29, 2013 9:39 pm Da Lino

» Foto vari eventi
Sab Mar 16, 2013 11:39 pm Da Lino

» Calendario Serie A campionato 2012/2013
Ven Feb 22, 2013 2:41 pm Da Lino

» Calcio / Merenda
Lun Dic 10, 2012 4:02 pm Da Lino

» Articoli vari..
Mar Dic 04, 2012 10:36 am Da Lino

» 05/11/2012
Lun Nov 05, 2012 1:16 pm Da Lino

» Elenco piccoli atleti
Lun Nov 05, 2012 12:58 pm Da Lino

» Calcio e Castagne dei piccoli
Sab Nov 03, 2012 12:34 pm Da Lino

» Risultati Ottava Giornata 2012/2013
Mar Ott 30, 2012 6:14 pm Da Lino

» Risultati Settima Giornata 2012/2013
Dom Ott 28, 2012 1:38 pm Da Lino

» Foto del 27/10/2012 (Vittorio)
Dom Ott 28, 2012 1:34 pm Da Lino

Sondaggio
Come hai conosciuto il sito?
 Volantini
 Da Amici
 Tramite FB
 Per Caso
Guarda i risultati
Chi è in linea
In totale ci sono 4 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 4 Ospiti

Nessuno

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 25 il Sab Set 05, 2015 3:01 pm
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Radio Sportiva



Visite in tempo reale
Parole chiave

Condividere | 
 

 REGOLAMENTO UFFICIALE STAGIONE 2012/2013

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Lino
Webmaster®
Webmaster®
avatar

Scorpione Messaggi : 58
Compleanno : 08.11.75
Data d'iscrizione : 13.09.12
Età : 41
Località : Genova
Umore : Ottimo

MessaggioTitolo: REGOLAMENTO UFFICIALE STAGIONE 2012/2013   Ven Set 21, 2012 1:16 am



REGOLAMENTO UFFICIALE
Stagione Sportiva 2012-2013

G.S C.E.P
Via Romana di Prà 8 r
TEL 010 6197751
MAIL segreteria_g.s_cep@libero.it
16157 Genova

INDICE




  • Art. 1 - RISPETTO DEI VALORI e COMPORTAMENTO.
  • Art. 2 - RUOLI .
  • Art. 3 - SITO INTERNET .
  • Art. 4 - POSTA ELETTRONICA.
  • Art. 5 - CATEGORIE.
  • Art. 6 - ALLENAMENTI.
  • Art. 7 - GARE.
  • Art. 8 - MATERIALE .
  • Art. 9 - TESSERAMENTO TECNICI .
  • Art. 10 - TESSERAMENTO GIOCATORI .
  • Art. 11 - VISITA MEDICA.
  • Art. 12 - ASSICURAZIONE.
  • Art. 13 - QUOTA DI ISCRIZIONE SETTORE GIOVANILE .
  • Art. 14 - PUBBLICO SPETTATORE.
  • Art. 15 - CHI CONTATTARE NELLE VARIE SITUAZIONI .
  • Art. 16 - VARIE ED EVENTUALI .


Ultima modifica di Lino il Ven Set 21, 2012 2:33 am, modificato 4 volte
Tornare in alto Andare in basso
http://gscep.tribunattiva.com
Lino
Webmaster®
Webmaster®
avatar

Scorpione Messaggi : 58
Compleanno : 08.11.75
Data d'iscrizione : 13.09.12
Età : 41
Località : Genova
Umore : Ottimo

MessaggioTitolo: Articoli dal N° 1 al N° 8   Ven Set 21, 2012 1:18 am

Art. 1 - RISPETTO DEI VALORI e COMPORTAMENTO


E’ obbligatorio comportarsi sempre nel rispetto dei valori etici e morali della buona educazione e del buon senso.
Si richiede quindi un atteggiamento adeguato e rispettoso nei confronti di persone e luoghi. Tutti i dirigenti, i collaboratori della Società e lo staff responsabili delle squadre sono tenuti in primis a rispettare questa regola, a farla rispettare ai giocatori e a sensibilizzare genitori e familiari. Eventuali comportamenti ripetutamente inadeguati dovranno essere segnalati in Società.

Art. 2 - RUOLI

La Società è composta da persone che ricoprono ruoli diversi ma con compiti precisi.
I ruoli in questione sono molteplici, non sempre subordinati ad altri, ma spesso complementari.
Ruoli dirigenziali: sono l’anima della Società, investono in essa le loro risorse economiche e hanno potere decisionale (Presidente, Vice-Presidente, Amministratore Delegato, Consiglieri segretario, cassiere)
Ruoli operativi: sono quelli che mettono in pratica le decisioni prese da coloro che ricoprono ruoli dirigenziali: (Direttore Generale, Direttore Sportivo, Responsabile Settore Giovanile, Responsabili di Categoria, Allenatori, Dirigenti Accompagnatori e Aiutanti delle squadre, Massaggiatori, Medici, Magazzinieri, Addetti alle pulizie, Addetti alla manutenzione dei campi da gioco, Addetti alla gestione del bar, Addetti alla lavanderia, Collaboratori vari.


Art. 3 - SITO INTERNET

Il sito internet ufficiale del Gruppo Sportivo è www.gscep.tribunattiva.com un portale che per giocatori, famiglie, allenatori, dirigenti e tifosi metterà sempre a disposizione molte informazioni utili tra cui:
gli estremi della Società, la sua storia, la modulistica (per esempio iscrizioni, materiale, privacy, ma anche i comunicati ufficiali FIGC).


Art. 4 - POSTA ELETTRONICA

L’indirizzo di posta elettronica ufficiale del gruppo sportivo è segreteria_g.s_cep@Libero.it


Art. 5 - CATEGORIE

La Società è affiliata alla Federazione Italia Giuoco Calcio (FIGC) e nello svolgimento dell’intera attività deve sottostare alle regole contenute nelle cosiddette Norme Federali (NOIF).
Alla FIGC compete tutta l’organizzazione e lo svolgimento dei Campionati di categoria. La Società tessera i propri giocatori affinché possano prendere parte a manifestazioni ufficiali (Campionati e Tornei) a partire dai 6 anni compiuti.
La Società svolge sia attività dilettantistica che di settore giovanile. Le categorie previste dalla FIGC e per le quali la Società iscrive una o più squadre sono le seguenti:

Dilettanti

SECONDA CATEGORIA


Attività di Base

PULCINI (8/9/10 anni)
PICCOLI AMICI (6/7 anni)


Art. 6 - ALLENAMENTI

Gli allenamenti, in base alla categoria, hanno una durata media di una/due/ ore e sono organizzati in due/tre sedute alla settimana (salvo nei periodi di preparazione estiva e richiamo invernale) e potranno svolgersi sul campo regolamentare sintetico a 5 (orari e giornate saranno comunicati tramite bacheca sportiva ad inizio dell’anno sportivo).
I genitori degli atleti non maggiorenni non dovranno lasciare i bambini soli durante l’allenamento e svolgere altre attività.
A loro disposizione è presente una saletta per ripararsi dal freddo in attesa dello svolgimento dell’attività sportiva.
Qualora il genitore sia costretto ad allontanarsi sarà sua responsabilità nominare un Tutor tra i genitori presenti.
I giocatori dovranno presentarsi agli allenamenti con il kit fornito.
In caso contrario non parteciperanno.


Art. 7 - GARE

Le gare possono essere ufficiali (Campionato e Tornei) o non ufficiali (amichevoli). La prassi nell’organizzazione delle stesse dovrà comunque essere sempre la stessa. Se anche le distinte possono venire omesse, oppure non vi sia l’arbitro ufficiale, le amichevoli sono pur sempre partite vere e proprie, con tutto ciò che ne consegue. Per tale motivo è assolutamente vietato far
partecipare a qualsiasi gara giocatori che non abbiano regolarmente il certificato medico per la pratica dell’attività sportiva agonistica e non.
Ciò che riguarda l’organizzazione di qualsiasi gara programmata è compito del singolo staff di dirigenti e allenatori che dovranno comunicare con il giusto anticipo orario e luogo di convocazione, nonché destinazione delle trasferte o qualsiasi altra informazione utile. Al termine dell’ultimo allenamento settimanale le distinte di partecipazione saranno appese nella bacheca sportiva.
Si raccomanda a tutti, genitori e spettatori compresi, in forza dell’art. 1 del presente regolamento e anche nell’ottica dell’appartenenza ufficiale alla Scuola calcio, un comportamento corretto e rispettoso nei confronti dei nostri tesserati (giocatori, allenatori, dirigenti), avversari, arbitri e tutti coloro che comunque rientrano nell’organizzazione delle gare.
A causa di un comportamento non consono (anche degli spettatori) la Società può essere sanzionata dalla FIGC con squalifiche o multe .
I Giocatori dovranno obbligatoriamente presentarsi alle gare vestiti con il kit di rappresentanza .
In caso contrario non parteciperanno.



Art. 8 - MATERIALE


I magazzinieri della Società faranno da tramite per la consegna del materiale ai propri tesserati. Dalla categoria Allievi ai Piccoli Amici i giocatori sono tenuti a richiedere il materiale tramite l’apposito modulo disponibile presso la segreteria .
Il materiale in dotazione è specifico e scelto dalla Società. E’ obbligatorio per tutti avere
almeno un kit base (un pezzo per ogni indumento o accessorio previsti). In caso di doppio cambio, smarrimento, rottura, deterioramento, con lo stesso modulo d’ordine, in qualsiasi momento della stagione, ognuno potrà integrare il kit base a seconda delle necessità (a Pagamento).
Tornare in alto Andare in basso
http://gscep.tribunattiva.com
Lino
Webmaster®
Webmaster®
avatar

Scorpione Messaggi : 58
Compleanno : 08.11.75
Data d'iscrizione : 13.09.12
Età : 41
Località : Genova
Umore : Ottimo

MessaggioTitolo: Articoli dal N°9 al N° 16   Ven Set 21, 2012 1:20 am

Art. 9 - TESSERAMENTO GIOCATORI

Esistono diverse tipologie di tesseramento a seconda dell’età del giocatore e quindi della categoria:
Carta assicurativa: (dai 6 anni compiuti)
Cartellino annuale: (dagli 8 anni compiuti)
Tesseramento definitivo: sottoscrivibile dai 14 anni in poi.


Art. 10 - VISITA MEDICA

Tutti i giocatori, per praticare l’attività calcistica, sono obbligati a sottoporsi a regolare visita medica e a fornire quindi alla Società il relativo certificato. I bambini fino ai 12 anni non compiuti devono fornire un certificato di sana e robusta costituzione per l’attività non agonistica. Al compimento dei 12 anni, anche se il certificato di sana e robusta costituzione non è
ancora scaduto, i giocatori sono obbligati dalla FIGC a sottoporsi ad una visita medica specialistica da effettuare nei Centri Medici Sportivi abilitati e che fornisce l’idoneità alla pratica dell’attività agonistica. Entrambi i certificati hanno valenza annuale. Tale visita viene prenotata solo ed esclusivamente dalla Società e non è possibile prenotarla di propria iniziativa.
Si raccomanda l’importanza di tale visita in quanto senza di essa non è possibile praticare allenamenti, né tantomeno disputare gare.
Nel caso in cui il Centro Medico richieda ulteriori accertamenti, il giocatore deve avvisare tempestivamente la Società.

Art. 11 - ASSICURAZIONE

Con la sottoscrizione del tesseramento il giocatore è automaticamente assicurato contro infortuni gravi che possono capitare durante allenamenti e gare. Quando si verifica un infortunio previsto dall’assicurazione la Società si incarica di gestire la pratica dell’apertura del sinistro. Pertanto, il giocatore è pregato di fornire tempestivamente al Segretario il referto del Pronto Soccorso o di eventuali esami specifici. Il sinistro deve essere aperto entro 30 giorni dall’infortunio.
La Società declina la responsabilità della mancata apertura di pratiche di infortunio derivanti da ritardi imputabili al giocatore o alla famiglia. Lo stesso verrà definitivamente chiuso dopo la trasmissione di tutti gli altri documenti e del certificato di avvenuta guarigione. La denuncia di chiusura verrà compilata contestualmente dalla Società e dalla famiglia del giocatore.
Spetterà alla famiglia stessa inviare all’assicurazione la suddetta denuncia. La liquidazione da parte
dell’assicurazione verrà fatta direttamente al giocatore o ai familiari. Al ricevimento di qualsiasi comunicazione o richiesta da parte dell’assicurazione, nonché dell’avvenuta liquidazione, la famiglia deve tempestivamente informare la Società. Solo dopo aver chiuso il sinistro il giocatore potrà riprendere l’attività. E’ severamente vietato allenarsi o disputare gare in corso di
sinistro.



Art. 12 - QUOTA DI ISCRIZIONE SETTORE GIOVANILE

La quota di iscrizione prevista per le categorie del settore di base e dell’agonistica contribuisce, seppur in minima parte, a sostenere ingenti costi di gestione necessari ad offrire ai propri tesserati un’istruzione calcistica qualificata e servizi il più efficienti possibile, tra cui:

• iscrizione ai campionati
•lavanderia
•tesseramenti
•utenze (acqua, luce, gas, telefono)
•assicurazioni
• manutenzione impianti
• rimborsi spese ai tecnici
• imposte e tasse
• divise da gioco e palloni
• spese generali e varie



I versamenti effettuati ad Associazioni Sportive Dilettantistiche come la nostra sono detraibili nelle dichiarazioni dei redditi. Si consiglia per tale motivo di conservare il bollettino di pagamento. La Società, a tempo debito provvederà ad emettere una certificazione a riepilogo di quanto versato nell’anno solare interessato. Salvo le somme richieste per iscrizione, materiale, trasporto o lavanderia, è fatto assoluto divieto al giocatore o alla sua famiglia di pagare somme di denaro ai componenti della Società (allenatori o dirigenti) per qualsiasi motivazione.
Il versamento avrà le seguenti date di scadenza:
1° rate : al momento dell’iscrizione
2° rata : Dicembre 2012
3° rata: Marzo 2013
La quota di iscrizione è di euro 350, comprende il kit per allenamento e la divisa di Rappresentanza


Art. 13 - PUBBLICO SPETTATORE.


Tutti gli spettatori che assistono alle gare di qualsiasi delle nostre squadre, dalla prima squadra ai piccoli amici senza alcuna differenza, sono tenuti a comportarsi, prima, durante e dopo lo svolgimento della gara, in modo corretto e sportivo, limitandosi ad incitare e a sostenere i giocatori, senza intervenire su aspetti tattici o tecnici.
La responsabilità dei giocatori, della scelta dei ruoli e del modo in cui giocano è solo ed esclusivamente dell’allenatore ed eventualmente dei suoi stretti collaboratori.
Nessuno è quindi autorizzato a “fare l’allenatore dalla tribuna”. Questo atteggiamento non fa altro che creare tensioni inutili oltre che confusione generale in campo. Tutti gli spettatori, genitori e familiari compresi, sono obbligati a rispettare questo comportamento.
In caso di ripetuta inosservanza la Società si riserva di prendere dei provvedimenti.


Art. 14 - CHI CONTATTARE NELLE VARIE SITUAZIONI

• ritardi o assenze allenamenti e gare: allenatore o dirigente accompagnatore
• problemi connessi all’attività sportiva: direttore sportivo
• materiale: magazziniere
• visita medica o altre info amministrative: segretario Settore Giovanile
• problemi connessi all’attività sportiva: dirigente accompagnatore o responsabile del settore
giovanile
• organizzazione iniziale trasporto : responsabile settore giovanile
• visita medica o altre info amministrative: segretario



Art. 15 - VARIE ED EVENTUALI

Per tutto quanto non contemplato in questo regolamento la Società si riserva di analizzare internamente le singole situazioni, nel rispetto dei regolamenti federali, delle parti coinvolte, dei valori etici e morali della buona educazione, del buon senso.
Documenti da presentare per l’iscrizione:

• 1. Certificato contestuale (stato di famiglia + certificato di residenza);
• 2. Certificato d idoneità sportiva per attività non agonistica;
• 3. Certificato medico per l’idoneità agonistica solo per i ragazzi dell’anno 1998.
• 4. Quattro foto tessera;

PER I GENITORI

Tener conto che l’attività viene svolta da un bambino e non da un adulto;
2. cercare di non decidere troppo per lui;
3. Cercare di non interferire con l’allenatore nelle scelte tecniche evitando anche di dare giudizi in pubblico sullo stesso (in caso di atteggiamenti ritenuti gravi rivolgersi al Responsabile della Scuola Calcio);
4. Cercare di non rimarcare troppo al bambino una partita mal giocata o quant’altro evitando di generare in lui ansia da prestazione (non bisogna essere né ipercritici né troppo accondiscendenti alle sue richieste che spesso sono solo dei capricci);
5. Incitare sempre il bambino a migliorarsi facendogli capire che l’impegno agli allenamenti in futuro premierà ( rendendolo gradatamente consapevole che così come a scuola anche a calcio per fare bene c’è bisogno di un impegno serio);
6. Abituare il bambino a farsi la doccia, legarsi le scarpe da solo e portare lui stesso la borsa al campo sia all’arrivo che all’uscita (rendendolo pian piano autosufficiente);
7. Non entrare nelle zone riservate agli atleti, né nello spogliatoio;
8. Durante le partite cercare di controllarsi: un tifo eccessivo è diseducativo sia per i bambini che per l’immagine della società nei confronti dell’esterno;
9. Cercare di ascoltare il bambino e vedere se quando torna a casa dopo un allenamento od una partita è felice;
10. Ricordarsi che sia i compagni che gli avversari del proprio bambino sono anche loro bambini e che pertanto vanno rispettati quanto lui e mai offesi;
11. Rispettare l’arbitro e non offenderlo. Molto spesso gli arbitri sono dei dirigenti e anche loro genitori che stanno aiutando il calcio giovanile: tutti si può sbagliare, cerchiamo di non perdere la pazienza!
12. Ricordarsi che molte volte si pensa che “L’erba del vicino è sempre più verde” e pertanto prima di criticare l’operato della Società cercare di capire chiedendo direttamente spiegazioni ai Dirigenti responsabili di eventuali scelte ritenute ingiuste.
Tornare in alto Andare in basso
http://gscep.tribunattiva.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: REGOLAMENTO UFFICIALE STAGIONE 2012/2013   

Tornare in alto Andare in basso
 

REGOLAMENTO UFFICIALE STAGIONE 2012/2013

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 

 Argomenti simili

-
» Tornei rodeo
» T flash 315 speedflex 2012
» Canzone di DJ Tiesto e Nelly Furtado
» Ecco la mia Torque
» nalbandian

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
..::.. G.S CEP 1973 ..::.. :: :::... La Società ...:::-